venerdì 16 febbraio 2018

La versatilità e i diversi modi di utilizzo dei divanetti bar nei locali di tendenza

Un elemento dell’arredo dei bar che viene spesso sottovalutato, ma che, al contrario, permette di conferire un appeal particolare al proprio locale è il divanetto da bar. Ultimamente, molti locali, soprattutto quelli più di tendenza come i cocktail o i lounge bar, hanno iniziato a dotarsi sempre di più di questo complemento di arredo, perché il divanetto bar riesce a regalare al tempo stesso comfort, estetica e versatilità. Divanetti e sedute barÈ uno di quegli elementi che svolge quasi la funzione di jolly perchè può essere posizionato in diversi punti del locale e soprattutto riesce ad adattarsi a quasi tutti gli stili di arredamento del bar, visto che è possibile trovare in commercio un gran numero di divanetti bar dalle forme e dalle dimensioni più disparate. Esistono divanetti bar dalle linee classiche e tradizionali, ma anche dal design moderno ed inusuale, adatto per gli ambienti più trendy. È proprio grazie alla loro versatilità che i divanetti da bar sono riusciti, negli ultimi anni, a ritagliarsi un posto d’onore all’interno dei cocktail bar, caffè, discoteche e altri locali frequentati mediamente da una clientela giovanile. I divanetti bar sono molto utilizzati anche in quegli spazi polifunzionali, molto  in voga ultimamente, in cui possono aver luogo anche concerti, esposizioni e mostre, oltre che a svolgere la classica funzione di caffetteria, pub o ristorazione.
Ancora, i locali più eleganti che hanno la fortuna di possedere uno spazio all’aperto, che sia un giardino, una terrazza o un gazebo, utilizzano il divanetto per impreziosire anche gli arredamenti esterni di un bar o di un ristorante; molto spesso questi spazi vengono utilizzati per gli aperitivi o per dei dopocena durante le stagioni estive.
Per quanto riguarda le caratteristiche,i materiali più utilizzati sono il tessuto, il polipropilene intrecciato e l’acciaio o l’alluminio, ovviamente rivestiti ed imbottiti, inoltre possono essere dotati o meno di schienale e di poggiapiedi. Infine, per ciò che riguarda le forme, ne esistono di tutti i tipi: da quella rettangolare, ovale, tonda per finire ai divanetti bar angolari.
AllForFood.com è uno dei maggiori rivenditori di arredamento per interni ed esterni di bar, ristoranti ed altri locali nel settore della ristorazione. L’ampio catalogo, accuratamente selezionato e sempre aggiornato con le ultime novità, ti offre una vasta scelta per quanto riguarda i divanetti, le sedie e gli altri tipi di sedute da bar. Puoi trovare divanetti, sedie, panche e sgabelli da bar realizzati con materiali di qualità, ad un prezzo imbattibile.

venerdì 9 febbraio 2018

Come pianificare l’allestimento di una cucina professionale

Il lavoro che si svolge all'interno di una cucina professionale è basato sulla cooperazione di tutti i reparti e deve essere organizzato in modo tale da offrire al consumatore un prodotto e un servizio di qualità. Bisognerà quindi conoscere bene quali sono i reparti e come devono essere suddivisi.
In generale l’arredamento di una cucina professionale prevede una distribuzione funzionale al tipo di servizio che richiede il ristorante, una posizione corretta rispetto alla sala, un’area magazzino e dispensa proporzionati alla cucina, un’area carico e scarico merci facilmente accessibile, un impianto di areazione e aspirazione adeguati e l’area rifiuti accessibile dall’ingresso di servizio.

La cucina professionale è il locale destinato a contenere le attrezzature per la ristorazione necessarie per la preparazione dei pasti, che devono essere disposte in modo razionale ed organizzato in funzione delle fasi del processo produttivo; la sua ubicazione deve essere tale da escludere l’attraversamento del locale da parte di percorsi comportanti l’entrata delle merci alla dispensa o magazzino e l’accesso del personale dall’esterno, privo, cioè, degli indumenti da lavoro.
cucina professionale

In particolare una cucina industriale deve essere dotata di percorsi razionali rispetto al processo di lavorazione dell’alimento (dall’accesso delle materie prime alle diverse fasi di preparazione, cottura, eventuale guarnizione e servizio) con diversi settori di lavorazione, fra i quali non devono mancare quelli destinati al lavaggio ed alla lavorazione preliminare, rispettivamente, degli ortofrutticoli e degli altri alimenti, alla lavorazione precottura, alla cottura ed alla lavorazione dei prodotti cotti; tali settori, in base alle dimensioni della cucina, possono consistere in locali autonomi, in vani separati dal resto della cucina tramite muretti o pannelli lavabili e disinfettabili oppure in zone funzionalmente ben delimitate.

Il settore di lavaggio degli ortofrutticoli deve essere ubicato in zona tale da non comportare l’attraversamento della cucina da parte dei prodotti non ancora lavati; nella zona cottura le macchine alimentari che producono fumi e vapori devono essere dotate di cappa aspirante professionale e sistemi di aspirazione idoneamente collegati all’esterno; la cappa deve essere debordante dalle apparecchiature sottostanti e collegata ad una canna fumaria esterna, indipendente e prolungata oltre la sommità del tetto di copertura dello stabile.

sabato 3 febbraio 2018

Cosa evitare e cosa controllare prima dell’acquisto delle sedie per pizzeria

Quando si arreda una pizzeria, la scelta delle sedute da acquistare è un momento delicato che presuppone delle conoscenze e una certa pianificazione da parte del gestore del locale.
Prima di procedere ad ordinare sedie, poltroncine, sgabelli, divanetti bar e quant’altro è opportuno considerare il fattore della dimensione. Ad esempio nel caso in cui il locale sia piuttosto piccolo, una buona soluzione sarebbe optare per divanetti da bar compatti; l’importante è comunque massimizzare lo spazio a disposizione, senza sacrificare la possibilità di passaggio da parte del personale e dei clienti; per questo occorre avere bene in mente quant’è lo spazio che è possibile dedicare alle sedie della pizzeria.
I tipici divanetti da bar potrebbero essere idonei per dei ristoranti per famiglie e bambini o un altro genere di locale informale, mentre per ristoranti e pizzerie più ricercati, la scelta giusta è quella di acquistare sedie pizzeria eleganti e rivestite in tessuto.
È facile finire per spendere una cifra considerevole per le sedie della pizzeria, ecco perché è necessario chiedersi, prima dell’acquisto, se alcuni tipi di seduta, magari di design e di elevato impatto, siano davvero la soluzione giusta per il locale, o se invece sia possibile accontentarsi di una versione più economica.
sedie per pizzerieInfine ci sono alcuni aspetti da evitare nel momento dell’acquisto delle sedie per pizzeria: innanzitutto non si dovrebbero scegliere modelli con troppe rientranze ed orpelli, perché sono più difficili da pulire e mantenere liberi da sporcizia e briciole.
Bisogna poi evitare di acquistare divanetti e sedute per ristorante rivestiti in tessuto non trattato con prodotti antimacchia, visto che la questione delle macchie è un fattore comune ad ogni attività di ristorazione. L’ultimo consiglio è evitare di acquistare sedie ed altri mobili da ristorante, non pensati per questo scopo: il mobilio, così come anche le stoviglie per ristoranti, è piuttosto costoso perché viene realizzato con materiali specifici per durare a lungo, riuscendo a sopportare un utilizzo quotidiano anche intenso.
Il catalogo di AllForFood, con più di trentamila articoli, ti propone un scelta davvero ampia di mobili per attività di ristorazione, come sedie, poltroncine, tavoli, divanetti, sgabelli bar e molto altro ancora. Puoi acquistare direttamente online i modelli nelle varianti di colore e forma che preferisci, li riceverai direttamente al domicilio da te indicato in tempi brevissimi.

mercoledì 31 gennaio 2018

Varianti di cottura nei forni professionali

Fino ad alcuni decenni fa, la principale distinzione dei forni professionali risiedeva in quella tra forni statici e ventilati. Successivamente è comparso nelle cucine industriali anche il cosiddetto forno combinato che sfrutta i vantaggi del vapore e della termoconvezione. Ovviamente l’utilizzo di un modello piuttosto che di un altro e i risultati dipendono dalle materie prima a disposizione e dalla pietanza che si vuole preparare. 

Parlando di cottura statica si fa riferimento al tradizionale arrostimento nei forni professionali statici. Si dice “cottura statica” quella effettuata senza movimento dell’aria, nel forno a gas o elettrico (con accensione delle due resistenze, sotto e sopra), all’interno del quale il calore si trasmette per irraggiamento. Queste apparecchiature offrono ottimi risultati, specialmente quelle con resistenze elettriche, che diffondono il calore in modo meno diretto.
forni ristorante

Il forno a termoconvezione (o ventilato invece) è ormai presente in quasi tutte le cucine domestiche ed è in assoluto quello più utilizzato nella ristorazione per la maggior parte delle cotture professionali. Come per il forno statico, la cottura è realizzata in un ambiente secco; in questo caso però il calore raggiunge la carne grazie a una ventilazione forzata e ha quindi un’efficacia maggiore: i tempi di cottura sono leggermente inferiori (del 10-15% circa) rispetto alla cottura nel forno statico. La movimentazione dell’aria tende ad asciugare maggiormente le carni in superficie, anche se nel complesso il calo di peso è di poco inferiore rispetto al forno statico (nell’ordine del 25-30%). La tecnica di cottura non si discosta da quella tradizionale, ma poiché l’arrosto tende a colorarsi di meno, è consigliabile rosolarlo per qualche minuto in padella prima di porlo nella teglia.

Nelle cucine professionali, a partire dalla metà degli anni Ottanta, hanno fatto la loro comparsa forni (chiamati “trivalenti”) che possono cuocere sia a vapore, sia a termoconvezione, sia combinando i due sistemi di cottura; negli ultimi anni questi forni sono disponibili anche per il mercato domestico, sebbene ne esistano ancora pochi modelli a prezzi molto elevati. Queste attrezzature hanno completamente rivoluzionato la tecnica di cottura degli arrosti ed è opportuno conoscere il loro utilizzo, poiché con il passar del tempo saranno sempre più diffuse. Per prima cosa occorre tuttavia descrivere l’innovativa cottura che combina le altre due tecniche, più note: a vapore e a convezione. Il programma “cottura mista” consente l’immissione contemporanea nella camera di cottura di aria calda asciutta (generalmente a 140-160 °C) e di vapore surriscaldato: si crea così un tipo di ambiente caratterizzato da una temperatura uniforme e da un’elevatissima capacità di trasmissione del calore, grazie all’elevato tasso di umidità.

Scopri su AllForFood.com centinaia di forni pizza e forni professionali per ristoranti al miglior prezzo del web.

sabato 27 gennaio 2018

Attrezzature e arredamento del bar sono alcuni dei altri criteri di valutazione del consumatore nella scelta del proprio locale

Ciò che accomuna i milioni di bar presenti sul territorio nazionale e internazionale è la necessità di scegliere attrezzature bar adeguate al proprio locale. L’adeguatezza si può considerare un fattore in parte fisso e in parte variabile. Se infatti, la qualità e l’efficienza dell’attrezzatura bar sono criteri comuni a qualsiasi tipo di bar, ve ne sono altri come i volumi di produzione, il target della clientela, o il costo che si intende sostenere che possono variare sensibilmente da una realtà all’altra. vetrina per il barUna sufficiente informazione, meglio ancora conoscenza, delle tipologie e caratteristiche delle diverse attrezzature bar, è comunque per tutti consigliabile se si sta per investire in tali preziosi strumenti.
Caffè, cappuccini e bevande varie, sono, ad esempio, prodotti fondamentali per il bar e per la fidelizzazione del cliente ad esso; va da sé che macchina del caffè, macinacaffè e distributori di bevande si rivelano tra le macchine bar più importanti. E’ ovvio, però che, come avviene in tutta la ristorazione, alla bontà della macchina vanno unite la qualità degli ingredienti (in questo caso una miscela di qualità) e la sapienza della persona (abilità ed esperienza) nell’utilizzo e nella manutenzione delle attrezzature da bar.
L'arredo del bar è un altro aspetto essenziale che va valutato sia in fase di primo avviamento di un bar, sia in fase di rinnovamento. Nell’arredamento bar, infatti, rientrano troppi elementi importanti per non essere considerati con attenzione: banco bar (banchi refrigerati e banchi neutri), retro banco bar, vetrina bar (vetrina refrigerata, vetrina calda, o neutra), sedie, tavoli, illuminazione, e molto altro. Alcuni di essi impattano più sul cliente, a livello di ambiente e di immagine, altri sull’efficienza del personale del bar e sul servizio, altri ancora sulla qualità del prodotto, ma ciò che è certo è che tutti insieme concorrono al successo o meno dell’attività.
Un bar, infine, è molto valutato dal consumatore anche in base a un aspetto a cui molte volte non si dà la dovuta importanza: la pulizia e l’igiene del locale. Il cliente medio nota, infatti, da subito la pulizia o meno di un bar, e su questa immediata percezione si fonda la sua buona o cattiva impressione e il suo conseguente comportamento. Pulire con attenzione e regolarità le macchine bar da qualsiasi residuo, o sterilizzare con valide sterilizzatrici tazze, bicchieri e piatti dopo ogni utilizzo permette di ridurre notevolmente la proliferazione dei batteri e di trasmettere al consumatore la giusta immagine di cura.

Con Allforfood potrai trovare attrezzature bar che ti permetteranno di lavorare con praticità ed estrema efficienza, e di valorizzare appieno l’immagine del tuo locale, offrendo ai tuoi clienti un’accogliente e curata qualità! Acquista on line la tua attrezzatura su Allforfood.com.

lunedì 22 gennaio 2018

L’importanza della fase di cottura nel processo di preparazione della pizza

La cottura della pizza nel forno professionale è il momento più importante di tutto il processo di produzione. Nella fase di cottura il pizzaiolo bravo (con l’utilizzo del calore) può correggere eventuali errori di lievitazione e di produzione dell’impasto. Per cottura della pizza, infatti, si intende tutta una serie di processi di trasformazione di tipo fisico e biochimico che permette, a cottura ultimata, di conferire alla pizza caratteristiche organolettiche e nutritive eccellenti. Una volta messa la pizza nel forno, il calore si propagherà dall’ambiente verso il suo interno attraverso la superficie superiore e laterale (calore trasmesso mediante l’aria e le irradiazioni della volta) e dalla platea attraverso il contatto con la  superficie inferiore. Si attiva in questo modo un movimento dall’interno verso l’esterno di molecole di acqua che, una volta arrivate alla superficie, evaporano.

Quello che avviene durante la cottura in un forno per pizzeria è strettamente correlato ai processi di trasformazione chimica e fisica. Ma un consiglio generale è ricordare che l’idratazione è importante per mantenere morbidezza nel risultato finale, a causa dell’evaporazione in cottura.

Il Disciplinare della pizza napoletana prevede una cottura di 60-90 secondi in forno a legna con temperatura di 430-480°C tra platea e volta. La chiave, quindi, per realizzare un’ottima pizza è infatti una cottura ad altissima temperatura (400 gradi) per pochissimi minuti: in questo modo si cuoce la pasta senza asciugare il condimento. 
forni pizzeria

Certamente il forno elettrico per pizzeria è in assoluto quello più facile da utilizzare; con l’avvento dell’elettronica, essi risultano facilmente regolabili grazie alla sensibilità delle sonde applicate. Uno scarto di 3-5 °C è sufficiente affiche intervengano le resistenze nel mantenimento della temperatura scelta, in modo veloce e con notevole risparmio energetico. I forni a gas, siano essi  a metano o gas di città  o butano, sono costituiti da un bruciatore posto sotto la camera di cottura che provvede a riscaldarla dal basso verso l’alto. Naturalmente questo tipo di forno offrirà sempre un calore superiore sulla piastra e minore sul cielo della camera di cottura. Indicati per qualsiasi tipo di pizza, ideali per la pizza in teglia. I forni a legna, sono quelli che  tradizionalmente vengono utilizzati da millenni: la loro evoluzione nel tempo è rimasta pressoché invariata fino a qualche decennio fa. Da quando le pizzerie si sono moltiplicate per l’aumento dei consumi di questo prodotto da forno, anche  il forno a legna ha subito varie trasformazioni. 

Scopri tutte le migliori tipologie di forni pizza su AllForFood.com, disponibili in modelli con diversa alimentazione e capacità.

lunedì 15 gennaio 2018

Con i giusti forni per pizzeria si ottiene una pizza di qualità da gustare in un ambiente accogliente

Di cosa ha bisogno la tua pizzeria per offrire ai tuoi clienti un’ottima pizza, sinonimo per tanti di piacere, svago, relax, e orgoglio della cucina professionale italiana all’estero? Essenzialmente di due cose: un’ attrezzatura per pizzeria di qualità e efficiente, l’anima della cucina da pizzeria, e un arredamento funzionale e accogliente che ben accompagni la degustazione di questo piatto tanto semplice quanto gustoso.forni professionali Con Allforfood troverai tutto quello di cui hai bisogno per trasformare il tuo locale in uno dei punti di ristoro più frequentati e apprezzati della tua zona. Per la lavorazione dell’impasto troverai ogni tipo di impastatrice professionale tu stia cercando: impastatrice a spirale, impastatrice a forcella, impastatrice planetaria, un alleato prezioso per l’impasto, cuore di questa ricetta. Per la cottura troverai un assortimento di forni per pizzeria veramente ampio, quali il forno elettrico per pizza, il forno pizza a gas, e la possibilità di optare per forni per pizzeria della tipologia forno statico, o della tipologia forno a convenzione, quella preferita dalla cucina da pasticceria e da altre cucine industriali. Sul nostro catalogo on line, accanto a una fonte inesauribile di tipologie e modelli, troverai anche utilissimi dettagli tecnici per capire qual è realmente il forno pizza più adatto al tuo locale da più punti di vista: dimensioni, capacità, funzionalità, e tanto altro.
attrezzature ristoranteLa cottura è considerata, in ogni manuale di cucina professionale, in ogni corso di formazione, e dai più esperti del mestiere, fase importantissima del processo di preparazione di questo piatto. I nostri forni per pizzeria sono stati selezionati per questo e ben rappresentano la cultura italiana della pizza: vedrai tu stesso come i forni per pizza di Allforfood siano in grado di esaltare la perfezione dell’impasto e di esaltare la bontà e la genuinità degli ingredienti che userai. Ma non perdere anche altre utilissime attrezzature per pizzeria: armadi frigoriferi, armadi fermalievitazione, celle frigorifere, celle fermalievitazione, affettatrici professionali.
E non dimenticare il banco pizzeria o la vetrina refrigerata, attrezzature da pizzeria fondamentali per chi vi lavora, e parte integrante dell’arredamento da pizzeria, per dare al tuo locale il tocco giusto e caratteristico. Acquista prodotti di qualità con sicurezza e convenienza su Allforfood.com.