mercoledì 30 dicembre 2015

I fattori di sicurezza nell’abbigliamento per cuochi

Tra le diverse forniture alberghiere utilizzate nelle cucine di ristoranti e hotel, anche l’abbigliamento dei cuochi deve essere scelto nel rispetto di alcune norme di sicurezza. L’incolumità degli operatori del settore è il primo obiettivo da perseguire, ma spesso questo viene sacrificato in favore della moda o del risparmio economico. In realtà la sicurezza rappresenta proprio il punto critico per gli addetti, che potrebbero addirittura mostrare resistenza ad adattare le proprie abitudini, in relazione al grado di rischio dell’ambiente in cui lavorano.
divisa chefTutti i componenti delle divise per la cucina, che lo staff deve indossare durante le normali operazioni di utilizzo e manutenzione delle attrezzature dell’hotel o del ristorante, vanno scelti secondo certe regole. Ecco quindi che ad esempio, vanno evitate le scarpe di plastica, leggere e piene di fori (per far respirare il piede) e va fatto un piccolo investimento per comprare i guanti antitaglio, per le operazioni più rischiose, oppure gli appositi guanti da forno, al posto dei torcioni che, molto spesso, vengo usati come delle presine.
Contrariamente a quanto si crede, le tanto amate ciabattine in plastica sono quanto di più dannoso possa capitare ai piedi di chi le usa. Probabilmente sono più leggere delle calzature con il puntale (attualmente sono in vendita anche modelli molto più pratici e leggeri, con il puntale in sintetico o la tomaia in EPA), ma che succede se si dovesse rovesciare un oggetto pesante oppure il contenuto delle pentole o dei piatti del ristorante sul piede? Inoltre le ciabatte di plastica non permettono l’inserimento dei comodissimi plantari anatomici, ne’ sono dotate di sistemi antiscivolo.
grembiule cuochiAnche i guanti fanno parte dell’abbigliamento dei cuochi e, come per le altre forniture alberghiere, andrebbero scelti in base al loro utilizzo. Per lavare e trattare i bicchieri e i piatti del ristorante sporchi ci si dovrebbe dotare di guanti impermeabili in lattice o nitrile, i guanti antitaglio invece sono la soluzione obbligata durante l’utilizzo di oggetti taglienti, come affettatrici, coltelli, frullatori e così via. I guanti anticalore sono utili per le attrezzature calde, mentre una scorta di guanti monouso in lattice va sempre mantenuta per la preparazione di piatti con ingredienti particolari, come il pesce o la cipolla.
Su AllForFood.com puoi trovare una ricca gamma di abbigliamento per cuochi, divise per cucine di ristoranti e hotel e tante altre forniture alberghiere, indispensabili per l’allestimento di un ambiente di lavoro funzionale e sicuro. Scopri ora il vasto assortimento ed effettua il tuo ordine, comodamente da casa e in pochi click.

martedì 22 dicembre 2015

Come varia l’arredamento del bar in base alla superficie del locale.

Quando si decide di aprire un bar o un’attività similare, prima o poi ci si troverà inevitabilmente di fronte alla scelta del locale da prendere in affitto o da acquistare. La questione riguardo la sua metratura è delicata; è importante ponderare alcuni fattori per non compiere scelte sbagliate, che potrebbero rivelarsi fatali da un punto di vista economico. L’ampiezza del negozio infatti incide su molti altri elementi, primo tra tutti l’acquisto di un arredamento bar adeguato.
È interessante notare come soprattutto molti giovani che vogliono realizzare questo sogno percepiscano l’idea di gestire un locale spazioso come qualcosa di necessario, o comunque dalle maggiori potenzialità, per raggiungere il successo. In realtà un bar di grosse dimensioni comporta ovviamente maggiori costi fissi, sia in termini di affitto che di spese per l’elettricità e la manutenzione. arredo barInoltre è fondamentale fare attenzione che non vengano lasciati degli spazi vuoti all’interno del bar: sarebbe avvilente entrare in un locale e notare che l’arredamento del bar è inadeguato alla dimensione o al servizio  offerto dall’attività commerciale. Se si opta per un negozio ampio, le sedie, gli sgabelli, i tavolini  del bar e gli altri elementi del mobilio devono essere sufficienti ad arredare il bar in tutti i suoi spazi.
Bisogna poi considerare che in Italia esiste una concezione di bar diversa dal resto del mondo; la maggior parte delle volte qui il caffè viene consumato direttamente al banco del bar e anche gli spuntini o le altre consumazioni normalmente hanno una durata media piuttosto breve. Se poi si sta parlando di una tabaccheria o uno snack bar situati in punti di passaggio, come ad esempio davanti alla fermata dell’autobus, ecco che i metri quadrati in più risultato perfettamente inutili. Al contrario sarà sufficiente un locale dalle dimensioni limitate e con un arredamento bar esiguo composto essenzialmente dal banco, da alcuni sgabelli bar e da pochi altri elementi.
Se invece l’idea è quella di aprire una pasticceria (che ad esempio potrebbe avere una grande affluenza durante il weekend) oppure una caffetteria in stile americano, dove i clienti hanno la possibilità di rilassarsi e chiacchierare, chiaramente il discorso cambia e a quel punto diventa un must la decisione di allestire una parte ampia del locale con un arredamento bar adeguato come tavolini, poltroncine e divanetti da bar e magari anche di offrire ai clienti dei servizi complementari come i quotidiani o l’accesso gratuito al wi-fi.
Il consiglio finale quindi è quello di verificare se si ha un budget a disposizione necessario a coprire i costi fissi necessari per un grande bar anche in caso di profitti mensili bassi, controllare se l’ubicazione del locale favorisce o meno la sosta dei clienti durante le consumazioni ed infine optare per un arredamento bar adeguato, evitando di creare quel famigerato ”effetto vuoto” che potrebbe mal disporre il pubblico di passaggio.
Se cerchi consigli su come arredare il tuo bar in maniera vincente, visita AllForFood.com: Puoi contare su uno staff esperto e disponibile ad aiutarti a trovare la soluzione migliore per la tua attività. Contando su un catalogo con più di 30 mila articoli, tra cui elementi di arredo ed attrezzature professionali per bar, potrai allestire la tua attività di ristorazione dalla A alla Z con risparmio e qualità.

lunedì 14 dicembre 2015

Le attrezzature per pizzerie per preparare e conservare gli ingredienti in maniera appropriata

Quando si parla di attrezzature per pizzeria normalmente si pensa subito alle impastatrici, ai forni pizza o ai banchi espositivi, ma esistono molte altre attrezzature, che considerare minori sarebbe sbagliato, perché facilitano molte mansioni svolte in questa attività di ristorazione. Per la preparazione, la conservazione e l’esposizione degli ingredienti vengono chiamate in causa specifiche attrezzature per pizzeria come saladette, tavoli refrigerati, lavaverdure, tagliamozzarella, ecc.
saladette refrigerataLa lavaverdure ad esempio, permette di risparmiare tempo nella preparazione degli alimenti da usare in un secondo momento. Oggi viene usata tanto nelle attività dove c’è grande afflusso di clienti, quanto nelle piccole pizzerie di quartiere, visti anche i costi in trend discendente. La lavaverdure garantisce un lavaggio molto più veloce ed accurato dei vegetali e degli ortaggi rispetto a quello manuale. Esistono diversi modelli di lavaverdure: a immersione con cestello fisso o ribaltabile a nastro e combinato (lavacentrifuga). Il primo è quello più usato nelle cucine di ristoranti di grandi dimensione e alberghi: la verdura viene immessa nella tramoggia; il movimento, che la macchina imprime all'acqua e quindi alla verdura in essa contenuta, stacca tutte le impurità sia dalle verdure a foglia, sia in quelle a ciuffi o a foglie chiuse. Al termine del ciclo, la verdura lavata viene prelevata dalla lavaverdure manualmente oppure è catapultata automaticamente su un carrello raccoglitore. Il secondo modello è più usato nella ristorazione collettiva, per la rapidità e la praticità d'uso: le verdure vengono fatte scorrere su di un nastro in un sistema di lavaggio a circuito chiuso, dove ricevono una serie di getti d'acqua pressurizzati.
Tavoli refrigerati e saladette sono invece attrezzature per pizzeria fondamentali per conservare ed esporre gli alimenti. lavaverdure professionaleSono simili a dei mobili ma in acciaio e servono a conservare i cibi in modo che non possano facilmente deteriorarsi. Il nome deriva dal fatto che sono particolarmente indicate per le insalate che in lingua francese si traduce, appunto, con il termine 'salade'. Solitamente hanno tre sportelli e sono molto robuste. Le saladette refrigerate permettono di conservare gli alimenti e avere sempre prodotti freschi pronti all'uso per realizzare pietanze fredde insalate, antipasti e piatti freddi da preparare sul momento; sono consigliabili in mense, servizi di sala, aree di distribuzione alimentare, in supermercati e aree self service. Sono realizzati in acciaio inossidabile e in acciaio galvanizzato e hanno una temperatura stabile che si aggira tra i 4 e i 10°C.
Visita AllForFood.com per scoprire tutte le attrezzature per pizzeria e ristoranti più importanti per realizzare piatti gustosi, velocizzando i tempi. Tutti le macchine alimentari di AllForFood sono realizzate con materiali di prima qualità per resistere nel tempo, garantendo la massima efficienza.

martedì 8 dicembre 2015

Requisiti di sicurezza delle attrezzature per macelleria

Il lavoro all’interno delle macellerie presenta una serie di rischi strettamente connessi a questo tipo di attività e dovuti all’utilizzo di una serie di specifiche attrezzature per macelleria. La preparazione dei prodotti e la vendita al banco sono solo due delle fasi di lavorazione che avvengono in questo locale, ma sono quelle che richiedono maggior attenzione perché maggiori sono i rischi di incidenti. Durante la preparazione della carne il macellaio utilizza diverse macchine alimentari, potenzialmente pericolose, che fanno parte dell’arredamento della macelleria, tra cui il tritacarne, il cutter, l’impastatrice, l’insaccatrice e i coltelli a mano.insaccatrici macelleria Nella fase di vendita al banco, il macellaio oltre a vendere i prodotti già lavorati, procede ad ulteriori lavorazioni direttamente al banco della macelleria, tra le quali rientrano il taglio a mano delle fettine, la triturazione della carne per preparare macinati o hamburger e così via; in questo caso le attrezzature della macelleria più usate sono le affettatrici, i tritacarne e i coltelli professionali.
Al fine di poter svolgere il proprio lavoro riducendo i rischi al minimo, è bene che le attrezzature e tutto l’arredamento della macelleria siano dotati di certificazione europea, che garantisce la presenza di certe caratteristiche di sicurezza. Il gestore deve comunque fare sempre riferimento al manuale per il corretto utilizzo e per la manutenzione; deve altresì istruire gli operatori affinchè possano lavorare autonomamente in sicurezza.
tritacarne professionaleA prescindere dal particolare accorgimento dettato dagli specifici macchinari, ecco le principali caratteristiche e regole di utilizzo per la maggior parte delle macchine e degli utensili adoperati quotidianamente in macelleria: formare ed informare l’operatore circa il corretto uso delle macchine e delle attrezzature della macelleria, controllare regolarmente l’efficienza dei dispositivi di sicurezza, conservare con cura e avere accesso sempre al libretto delle istruzioni fornito dal produttore, utilizzare sempre i dispositivi di protezione individuale specifici per le macchine alimentari in funzione (come il braccio pressamerce per i tritacarne oppure occhiali di sicurezza, guanti e mascherina per i segaossa).
AllForFood.com, da anni leader nel settore delle attrezzature per la ristorazione e forniture alberghiere, ti offre un vasto catalogo di macchine e arredamento per macelleria: banchi refrigerati, tritacarne, segaossi, affettatrici, insaccatrici e tutti quegli utensili indispensabili per la preparazione delle carni, in completa sicurezza. Visita subito la sezione dedicata ed effettua il tuo acquisto comodamente da casa.

giovedì 3 dicembre 2015

Il forno per panificio, per cuocere un pane dal sapore di una volta con tutta la tecnologia di oggi.

Un forno per panificio professionale non cuoce semplicemente pane, pizza, o focacce, ma ne valorizza ed esalta l’antichissimo e delicato processo di panificazione, fino ad ottenere quel pane tanto profumato e genuino che da sempre è compagno dei nostri cibi. Il forno per panificio è uno strumento fondamentale per le cucine professionali di panifici, panetterie e pizzerie, perché, pur nel suo essere tecnologicamente all’avanguardia, è in grado di far rivivere un sapore antico. La tecnologia che è alla base dei forni per panificio di Allforfood è orientata a valorizzare nel modo ottimale l’energia sprigionata dal fuoco. Sia che tu sia un piccolo artigiano del pane, sia che la tua attività abbia un’organizzazione più ampia e articolata, un forno per panificio professionale ti recherà numerosi e irrinunciabili vantaggi. E se sceglierai uno dei nostri forni professionali per panificazione, avrai una macchina di alta qualità con la certezza di aver fatto un acquisto intelligente e fruttuoso. E non solo, avrai la sicurezza di aver fatto una spesa economicamente vantaggiosa per te e rispettosa dell’ambiente perchè tutte le tipologie di forni industriali che Allforfood vende sono ispirate dal valore concreto del risparmio energetico: il forno per pizzeria, il forno da pasticceria, il forno per ristorante, fino a questo validissimo forno per panificio, sono tutti concepiti per il miglior rendimento con il minor consumo di energia elettrica. Inoltre, con i nostri forni elettrici statici per pasticceria e panificazione potrai avvalerti di un forno da panificio robusto e resistente che, nella camera di cottura, nel piano, nelle resistenze e nel frontale, è interamente composto da acciaio inox. Tale materiale è particolarmente indicato in queste attrezzature per la ristorazione a livello termico, di durata e di pulizia. E poi, la componibilità totale, con la possibilità di inserire camere di cottura di altezze diverse, rende il forno per panificio di Allforfood uno strumento estremamente funzionale per l’efficiente organizzazione del lavoro di una cucina professionale. Prova personalmente questi e molti altri pregi dei nostri forni professionali, per la cottura di squisiti tipi di pane, pizza e focacce. Sul nostro catalogo on line troverai esaurienti specifiche tecniche, perché tu possa conoscere il variegato mondo dei forni per panifici, forni per pasticceria e forni per pizzeria e scegliere con cognizione il forno più adatto a te. E se hai bisogno di un consiglio o vuoi ricevere un preventivo senza impegno, chiama pure il nostro numero verde o inviaci un e mail. Acquista on line uno dei forni professionali per pane di Allforfood, e in poco tempo avrai regalato al tuo panificio uno strumento di lavoro prezioso!

lunedì 30 novembre 2015

I fattori che dettano la scelta degli sgabelli per il bar

Gli sgabelli da bar rappresentano oggi uno dei complementi di arredo più versatili da utilizzare all’interno di diversi tipi di attività commerciali: hotel, bar, pub, cocktail bar, stabilimenti balneari ecc.  Al tempo stesso rappresentano anche un oggetto di design che può essere impiegato per impreziosire l’ambiente e donare un tocco di estetica particolare.
La scelta del giusto modello di sgabello bar, come d’altronde di tutti gli altri mobili bar, dipende da diversi fattori. Innanzitutto occorre fare attenzione allo stile dell’arredamento del proprio locale, ma questo è il problema minore, in quanto nessun cliente verrà mai a lamentarsi per l’eterogeneità dei complementi d’arredo. Ciò che realmente è importante invece, riguarda l’utilizzo che se ne intende fare: se gli sgabelli bar verranno impiegati saltuariamente ,si può decidere di optare per modelli dall’estetica impegnativa, senza badare eccessivamente al comfort, se invece l’utilizzo sarà quotidiano, l’ergonomia è il prima fattore a cui porre l’attenzione. Gli sgabelli bar girevoli sono molto utili in quei locali come i pub, dove si svolgono delle serate particolari, quali concerti dal vivo o trasmissioni di partite, per permettere ai clienti di muoversi liberamente a 360 gradi. Se all’interno del locale ci sono banconi e tavoli di diverse altezze e dimensioni, la scelta ideale è quella di acquistare degli sgabelli da bar regolabili in altezza, in modo da poterli usare in combinazione con tutti i tipi di tavoli bar presenti in sala.
sgabelli bar
Un ultimo fattore da non sottovalutare riguarda l’ambiente in cui verranno posti gli sgabelli bar.  Se ad esempio, verranno posizionati solo vicino al bancone di un ristorante (e quindi saranno utilizzati sporadicamente), si può decidere di acquistare dei modelli rivestiti in pelle o stoffa, magari anche dotati di schienale, per dare un tocco di eleganza all’ambiente; il loro costo però è più elevato e bisogna quindi assicurarsi che vengano sottoposti ad una manutenzione periodica. Al contrario, se si vuole comprare un alto numero di sgabelli, da posizionare in tutto il locale o, eventualmente anche all’esterno, il consiglio è di scegliere degli sgabelli bar dal design semplice, facili da impilare e realizzati con materiali resistenti anche agli agenti atmosferici, come l’alluminio.
Qualunque sia il tipo di sgabello che stai cercando, puoi trovarlo su AllForFood al miglior prezzo del web. Nel ricco catalogo online, con più di trenta mila articoli, sono disponibili anche tavolini, panche, sedie bar e tutto ciò che occorre per allestire nei minimi particolari il tuo locale. Chiedi subito un preventivo gratuito, lo staff di AllForFood saprà consigliarti e ti seguirà in ogni step per soddisfare nel migliore dei modi tutte le tue richieste.

mercoledì 25 novembre 2015

Forni a convezione: i motivi della loro diffusione nel mondo della ristorazione

I forni sono probabilmente i macchinari di cottura più antichi, tanto che i primi rudimentali prototipi risalgono addirittura a millenni prima della nascita di Cristo. Oggi esistono in commercio moltissime tipologie di forni professionali, per soddisfare le molteplici esigenze degli chef e tra questi rientrano i forni a convezione.
forni professionali pizza Soprattutto i forni per pizzeria e panifici sono di questo tipo, perché presentano alcune caratteristiche particolari. Nei forni a convezione il riscaldamento della pietanza avviene soprattutto per convezione appunto, anziché per irraggiamento, cioè tramite il movimento continuo del vapore o dell’aria calda all’interno della camera di cottura
La maggiore peculiarità dei forni a convezione riguarda l’utilizzo di una ventola che aspira l’aria contenuta nella camera di cottura, la porta a contatto con gli elementi riscaldanti posti sotto la camera stessa o nella parte posteriore, e la ridistribuisce lungo le pareti laterali del forno, in modo da avvolgere completamente la pietanza che si sta cuocendo.
Tramite il termostato può essere regolata la temperatura e i modelli più recenti sono dotati di un umidificatore che, grazie a getti di vapore, permette di creare un ambiente di cottura con umidità ottimale ed evita l’essiccamento dell’alimento.
forni professionali a convezioneI forni per panifici e pizzeria a convezione raggiungono velocemente la temperatura di regime e, al contrario dei forni statici, permettono di cuocere più alimenti contemporaneamente, perché mantengono separati gli odori e omogenea la temperatura della camera. Sono quindi adatti per contenere più teglie o griglie sovrapposte (da 3 a20), facilmente caricabili e scaricabili. Questa potrebbe essere una caratteristica molto importante per quei forni dei panifici, utilizzati per cuocere contemporaneamente pane, croissant, pizza, ecc.
Grazie alla ventilazione forzata è inoltre possibile limitare il calo del peso degli, fattore importante quando si rigenerano prodotti congelati.
Per quanto riguarda gli svantaggi dei forni a convezione bisogna ricordare lo scarso rendimento durante la lievitazione dei prodotti da forno dato che, nonostante la presenza dell’umidificatore, l’ambiente interno della camera tende a seccare maggiormente rispetto a un forno statico. Infine alcune preparazioni particolari che richiedono un riscaldamento solo superficiale (come la grigliatura o la rosolatura rapida) non possono essere effettuati tramite i forni a convezione.
Visita AllForFood.com e scopri tutti i modelli di forni professionali per la ristorazione: puoi acquistare forni elettrici o a gas, a convezione o statici, adatti per ogni tipo di attività commerciale.

giovedì 19 novembre 2015

Lavare e asciugare i bicchieri nelle attività di ristorazione

Il lavaggio e l’asciugatura dei bicchieri sono operazioni che vengono svolte quotidianamente all’interno di hotel, ristoranti e bar, ma meritano un approfondimento per essere certi di eseguirle nella maniera corretta e con le idonee forniture da bar.
Prima di procedere al lavaggio con la lavabicchieri del bar, che normalmente trova posto sotto il banco bar, è necessario verificare che l’acqua nella macchina sia a temperatura e che siano presenti quantità sufficienti di detergente e brillantante, perché non tutte le lavabicchieri sono dotate dei sensori che ne indicano la mancanza. Bisogna fare attenzione a vuotare i bicchieri dai liquidi residui, che sporcherebbero l’acqua usata per il lavaggio, e a posizionarli lasciando un piccolo spazio tra di loro, affinché non si urtino graffiandosi. Quando termina il ciclo di lavaggio, si procede ad estrarre il cestello avendo cura di sollevarlo da una parte per far sgocciolare l’acqua che si deposita nella base dello stelo, a causa della sua forma concava.
bicchieri ristoranteA questo punto inizia la seconda fase, quella dell’asciugatura, che può essere manuale oppure tramite l’utilizzo delle apposite forniture per bar: le asciugabicchieri. Queste attrezzature per la ristorazione, dotate di spazzole composte da frange in materiale speciale che garantiscono la lucentezza dei bicchieri, permettono di ottenere risultati soddisfacenti anche con i bicchieri più difficili da pulire, come i flute. Grazie alle spugne riscaldate infatti (che asciugano contemporaneamente l’esterno e l’interno), si possono avere bicchieri puliti e splendenti, senza macchie di calcare, in pochi minuti. Generalmente anche le asciugabicchieri vengono collocate sotto i banchi dei bar, a fianco delle lavabicchieri professionali, o in alternativa sul retrobanco bar, anche se di solito si preferisce usare questo spazio per le bottiglie o altre attrezzature per bar.
Chi invece preferisce eseguire l’asciugatura manualmente dovrà fare attenzione ad alcuni piccoli accorgimenti. lavabicchieri ristoranteInnanzitutto la scelta del panno: non deve lasciare pelucchi, non deve essere troppo spesso (perché ostacolerebbe i movimenti), né troppo sottile (perché si bagnerebbe subito), e infine va cambiato e messo ad asciugare non appena diventa troppo zuppo. Il bicchiere va preso con la mano destra, lo si inclina per sgocciolarlo e poi lo si dispone con la base nella mano sinistra. La corretta tecnica di asciugatura consiste nell’inserire all’interno della coppa una quantità di tessuto sufficiente a pulire tutta la parte interna, semplicemente spingendola con il pollice, mentre con le altre dita si asciuga facendo ruotando la parete esterna: il pollice (e il panno) asciugano l’interno del bicchiere, le altre dita l’esterno. Tra il vetro e la mano deve esserci sempre il panno che garantisce un’asciugatura veloce, a prova di eventuali rotture.
Se stai cercando lavabicchieri, asciugabicchieri o altri elementi dell’arredamento per bar, visita l’apposita sezione nel catalogo online di AllForFood. Con più di trentamila articoli, AllForFood ti propone sempre le migliori soluzioni qualunque sia la tua attività di ristorazione.

mercoledì 11 novembre 2015

Criticità della conservazione degli alimenti: celle frigorifere e vetrine frigo

I ristoranti, le società che offrono servizi di catering, ma anche le pizzerie ed i bar di grandi dimensioni hanno la necessità di conservare adeguatamente i prodotti alimentari e per questo motivo devono dotarsi di attrezzature professionali specifiche come tavoli refrigerati, armadi frigo e celle frigorifere, il cui scopo è quello appunto di refrigerare cibi freschi, pre-raffreddati e congelati. I prodotti che devono essere conservati dipendono ovviamente dal tipo di attività e possono variare dai latticini, alla carne, alla frutta ed alla verdura.
banchi refrigeratiPer non alterare la qualità degli alimenti è importante che vengano utilizzate celle frigorifere e armadi frigo di buona qualità e che permettano di intervenire su alcuni parametri di raffreddamento, visto che ogni tipo di prodotto richiede un trattamento particolare per quanto riguarda la temperatura, l’umidità ecc. Le caratteristiche principali che comunque non possono mancare in ogni cella frigorifera riguardano la capacità dell’attrezzatura professionale di evitare lo sviluppo di parassiti, funghi e muffe e di evitare l’assorbimento di odori. Le dimensioni delle celle frigorifere per le attività di ristorazioni sono variabili ed possono arrivare fino ad un altezza di 3 metri; oggi è possibile trovare in commercio anche delle alternative dall’ingombro ridotto, adatte per chi ha problemi di spazio, ma che assicurano comunque ottimi risultati.
La conservazione degli alimenti è una preoccupazione pure di altre attività commerciali come i supermercati, la salumerie o anche le gelaterie e le pasticcerie, le quali utilizzano un diverso tipo di attrezzature professionali e precisamente i banchi frigo e le vetrine frigo. Solitamente, in questi casi, la temperatura di conservazione è leggermente più alta rispetto a quella delle celle frigorifere e la loro funzione è sempre quella di mantenere la qualità alimentare dei cibi, ma la differenza è che questi vengono essere esposti al cliente: si pensi ad esempio al reparto gastronomia di un supermercato o al banco frigo in cui sono esposti i dolci di una pasticceria.
celle frigoIn definitiva la conservazione degli alimenti è uno degli aspetti più delicati per le attività commerciali di un certo tipo, anche perché è necessario rispettare le normativa in tema di sicurezza alimentare per non arrecare danni al cliente e non incorrere in sanzioni. La scelta delle giuste attrezzature, celle frigorifere, tavoli refrigerati, armadio frigo o vetrine refrigerate che siano, sulla base delle proprie esigenze, è il primo passo per raggiungere il risultato sperato.
Su AllForFood.com per esempio puoi sfogliare l’ampio catalogo direttamente online, per trovare l’articolo più adatto a te, potendo contare su competenza, professionalità e prezzi competitivi. L’acquisto può essere effettuato comodamente da casa, in pochi click ed in tutta sicurezza.

giovedì 29 ottobre 2015

Il barman perfetto: competenze e norme di comportamento

Il barman ricopre il ruolo più importante all’interno di un bar, deve essere competente, possedere una buona manualità, resistere a possibili situazioni di stress, ma anche cordiale e disponibile alla conversazione. Molto spesso la scelta del locale avviene sulla base di abitudini, per passaparola o perché magari si predilige un certo tipo di arredamento bar, ma la figura del barista finisce sempre per incidere in qualche maniera, diretta o indiretta che sia.
utensili per barNel classico snack bar di quartiere, il barista si occupa della preparazione della caffetteria: oltre a sapere usare tutti gli utensili del bar, deve essere consapevole e preparato sulle varietà e tecniche di estrazione del caffè e di altre bevande, come tè e cioccolata, capace nel consigliare e proporre la colazione ideale al cliente.
La sua postazione è ovviamente dietro al bancone del bar e per poter operare in maniera veloce e precisa, deve conoscere esattamente ogni centimetro della sua area di lavoro, sapere dove posizionare gli utensili del bar e gli attrezzi più usati (spremiagrumi, frullatori, centrifughe, ecc.), in modo che possa raggiungerli e utilizzarli con un semplice movimento, senza perdere tempo a cercarli.
Fatta questa premessa, sono due gli aspetti che un barista professionale deve sempre curare: l’igiene e la professionalità. Lavorare in modo igienicamente corretto può suonare scontato, ma non lo è.arredamento bar Il cliente nota ogni gesto dietro e fuori il bancone del bar, per questo motivo è necessario lavorare con abiti appositi, mantenendoli puliti, così come devono essere mantenute pulite le stoviglie, i bicchieri e gli altri utensili del bar. Il barman deve inoltre avere cura della propria persona, senza indossare bracciali o accessori poco igienici, e deve fare attenzione a non fumare, tossire o starnutire durante la preparazione delle bevande. Le attrezzature, il bancone e il resto dell’arredamento del bar vanno pulite dopo ogni utilizzo.
Per quanto riguarda la professionalità infine, è importante mantenersi sempre aggiornati attraverso corsi di aggiornamento o il semplice confronto con i colleghi. Il barman deve essere collaborativo e pronto a trovare una soluzione sia con i colleghi di lavoro, che con i clienti, e deve rispettare e far rispettare le normative riguardo l’igiene e la sicurezza. Educazione e cortesia sono gli ultimi requisiti che caratterizzano non solo la figura del barista, ma di tutti gli operatori a contatto con il pubblico, a prescindere dal tipo di lavoro che esercitano.

lunedì 19 ottobre 2015

Sedie per bar, come cambiano in base al tipo di locale

Molte volte capita di ascoltare i giudizi dei clienti riguardo a un bar che hanno visitato e ci si accorge di come l’adeguatezza dell’arredo del locale possa influire notevolmente sulla opinione finale. Se le sedie del bar da utilizzare per una sosta, non sono confortevoli, l’offerta del locale e la competenza dello staff potrebbero finire per rivestire un ruolo secondario. Da qui l’importanza di scegliere il tipo di sedia bar più adatto al genere di locale che si intende aprire. Ovviamente anche gli altri elementi come il banco, le vetrine o i tavoli del bar hanno una loro importanza, ma la sedia deve “coccolare” il cliente e farlo sentire comodo e rilassato.
sedute per barAndando ad esaminare le principali tipologie di bar si può facilmente trovare una soluzione a questo problema. Le classiche caffetterie o snack bar non hanno delle esigenze particolari, anzi potrebbero anche non disporre dell’area “salotto”; in questo caso meglio posizionare alcuni sgabelli da bar lungo il bancone per fornire un rapido punto di appoggio. Le sale da the e le pasticcerie avranno invece bisogno di uno spazio confortevole, intimo, magari con luci soffuse, in cui troveranno posto divanetti e bassi tavoli da bar, ma anche ampie sedie bar in legno o imbottite, per creare un’atmosfera tranquilla che inviti a fermarsi e rilassarsi. I cocktail bar normalmente sono aperti dal pomeriggio a tarda notte e sono frequentati prevalentemente da un pubblico giovane: le sedie del bar non devono essere necessariamente super comode, meglio privilegiare il design e materiali versatili come il polipropilene o il policarbonato, che possono essere decorati e arricchiti con elementi in vetro, legno, ecc.
sedute barI bar che effettuano servizio di tavola calda devono fare attenzione soprattutto alla praticità, perché potrebbero dover far fronte a numerosi clienti da gestire in poco tempo. La scelta migliore consiste in sedie e tavoli bar leggeri, funzionali, facili da spostare e da impilare, quando si deve pulire la sala. Completano l’allestimento anche sgabelli bar semplici e dalle linee essenziali, da utilizzare per veloci spuntini.
Per i chioschi al mare infine è necessario che le sedie del bar coniughino comfort e resistenza: normalmente sono posizionate all’aperto, quindi devono essere in resina o alluminio per resistere agli agenti atmosferici, ma dovrebbero anche essere dotati di braccioli, alti schienali e una buona stabilità, in modo che possano essere posizionate eventualmente su pavimenti leggermente sconnessi, come spesso accade negli spazi esterni.
Qualunque sia il tipo di seduta per bar che stai cercando, AllForFood ha la soluzione giusta per te: centinaia di modelli tra sgabelli, sedie, divanetti e poltroncine per bar e ristoranti, per arredare con stile qualunque tipo di ambiente. Scegli le sedie che preferisci nella sezione di arredamento per la ristorazione ed ordinale subito con un click.

venerdì 9 ottobre 2015

Forni professionali e diversi metodi di cottura a confronto

Per quanto riguarda il metodo di cottura, nella ristorazione si possono distinguere tre tipologie di forni professionali, ognuno dei quali può essere alimentato a gas o con elettricità: forni statici, a convezione forzata e convezione con vapore.
Nei forni statici la temperatura viene regolata da una diffusione termica generata dall’azione delle resistenze elettriche o del bruciatore a gas (solitamente collocate in platea). forni panificiLa pietanza non entra a contatto diretto con gli scambiatori ma viene cotto tramite l’aria surriscaldata circostante. La circolazione dell’aria calda all’interno del forno è semplice e non è possibile agire in camera di cottura con altre variabili (ventilazione e vapore), in grado oggi di realizzare i più sofisticati trattamenti termici degli alimenti. Nel forno statico, la cottura è piuttosto lenta e meno uniforme, rispetto a quello a convezione, ma tale caratteristica lo rende idoneo per cuocere gli alimenti lievitati che necessitano di una cottura più delicata, che ne consenta la crescita. I cibi cotti in questo modo, quali dolci, pane, pizza, pan di spagna, pasta sfoglia ecc, risulteranno asciutti e cotti anche all’interno. Per questo motivo molti forni per panifici sono statici. Il grill, infine, serve semplicemente a creare una maggiore doratura sui cibi.
Ciò che principalmente distingue il forno statico da quello ventilato (convezione forzata) consiste nella presenza di una o più ventole che creano un movimento d’aria all’interno della camera di cottura. Le velocità raggiunte in camera si aggirano intorno ai 40 km/h, con le sole eccezioni dei forni fast cooking che raggiungono sino ai 100 km/h. Il movimento forzato dell’aria consente una maggiore penetrazione dell’energia termica all’interno degli alimenti. forni staticiOltre a trovare posto nelle cucine professionali di ristoranti e hotel, anche molti forni per panifici e pasticceria sono a convezione
Con l’introduzione dell’utilizzo del vapore nasce la più versatile macchina per la cottura professionale oggi disponibile. Avere a disposizione tutti i vantaggi del forno a convezione forzata con la possibilità di attivare la funzione del vapore rappresenta la soluzione perfetta per le diverse cotture da realizzare in cucina. Con una sola macchina si possono realizzare differenti cotture, da quella a vapore, alla grigliatura, senza dimenticare i cicli di rigenerazione e di mantenimento.
Scopri su AllForFood.com la più ampia offerta del web di forni professionali per ristoranti, pizzerie, panifici e pasticcerie. Puoi trovare decine di modelli di forni statici e ventilati, con alimentazione elettrica o a gas, perfetti per ogni tua esigenza.

martedì 29 settembre 2015

Grembiule da cuoco: l’elemento più versatile dell’abbigliamento per la ristorazione

Così come per gli utensili della cucina professionale, anche la scelta dell’abbigliamento da chef deve essere effettuata con criterio e con adeguate conoscenze delle sue peculiarità. L’abbigliamento da cuoco è costituito da diversi elementi, tutti di pari importanza, che hanno lo scopo di proteggere durante il lavoro all’interno di una cucina professionale e di migliorare l’aspetto estetico di chi lo utilizza. Uno degli indumenti più versatili che fa parte dell’abbigliamento da cuoco è probabilmente il grembiule, utilizzato tanto nelle trattorie quanto nei ristoranti stellati. grembiuli per cuochiIl grembiule assolve a diverse funzioni, in base alle esigenze e abitudini.
Normalmente viene usato per proteggere la divisa dello chef e non sporcarla eccessivamente, quando si è impegnati in quelle attività in cui vi sono molti rischi di macchiarsi o ungersi oppure quando non si ha un cambio per la sera. A tal fine va indossato appunto sopra la divisa, dalla vita fino alle ginocchia comprese. Il grembiule inoltre può essere usato dalle donne che non hanno un abbigliamento da cuoco specifico o da chi non ha la giacca. A questo proposito, va valutato se acquistare il modello senza la parte superiore o quello intero. Questione di preferenze estetiche e di abitudini. Ovviamente chi cerca un protezione maggiore opterà per il modello intero, ma potrebbe correre il rischio di sentirsi più ingessato nei movimenti.
Altra utile funzione del grembiule da cuoco è quella di poter essere utilizzato, in caso di improvvisa necessità, anche come canovaccio per pulire, ad esempio, un utensile della cucina professionale, il piano di lavoro o per asciugare le mani. In questo caso è ovviamente necessario avere una buona scorta di grembiuli, per poterli cambiare con frequenza, soprattutto se lo staff è numeroso.
abbigliamento ristorazioneInfine una nota sul materiale e il colore:  è fondamentale che sia di un buon cotone, tessuto igienico e di facile manutenzione. Le fibre sintetiche vanno evitate perché potrebbero prendere fuoco facilmente, in caso di scintille, quando si è vicino ai fornelli. Così come per la giacca da cuoco, anche il grembiule dovrebbe essere bianco (ma non è un obbligo), per dare una sensazione di maggiore pulizia, ma soprattutto per avere meno problemi con il lavaggio e per poterlo effettuare a temperature più alte.
Puoi trovare grembiuli, pantaloni, divise da cuoco e molte altre attrezzature alberghiere online su AllForFood.com. Nella sezione dedicata all’hotelleria puoi comporre in pochi passaggi il tuo abbigliamento da cuoco preferito ed acquistarlo con un click ad un prezzo vantaggioso. Scopri subito tutti i modelli disponibili!

mercoledì 23 settembre 2015

I rischi connessi ad una cattiva manutenzione delle cappe aspiranti

L’importanza di effettuare periodici interventi di manutenzione nelle cucine industriali e in tutti quei luoghi in cui vengono somministrati cibi e bevande, non deriva solo dalla volontà di garantire il corretto funzionamento delle attrezzature, ma anche dall’obbligodi rispettare le norme in tema di sicurezza nei luoghi di lavoro e di igiene e sicurezza alimentare. Le cappe aspiranti e gli impianti di aspirazione delle cucine industriali rientrano tra gli elementi più in critici in questo senso.

cucine ristoranteLe cappe aspiranti sono presenti per legge su piani cottura, friggitrici e forni professionali a girarrosto; attrezzature che, a lungo andare, a causa dell’intenso utilizzo quotidiano, potrebbero compromettere l’azione dell’impianto di aspirazione, se non si interviene con una regolare manutenzione. A questo scopo è necessario pulire con frequenza filtri, motori e condotte, nei quali è possibile l’accumulo di notevoli quantità di oli e grassi, nonché la formazione di incrostazioni.
I pericoli che possono essere evitati grazie a ispezioni e bonifiche regolari sono molteplici:  l’accumulo di grassi carbonizzati e viscosi, insieme alle alte temperature che si raggiungono all’interno delle cappe aspiranti, possono aumentare il rischio di incendi, determinato dal gocciolamento degli stessi dalla cappa di aspirazione. I depositi organici che si creano naturalmente sono anche un ottimo substrato per la proliferazione di agenti batterici e muffe che possono risultare dannosi per la salute dell’uomo o contaminare i cibi, oltre ovviamente a generare cattivi odori. I grassi e i detriti aspirati dalle cappe, accumulandosi anche nelle pale giranti dei motori di estrazione, finiscono per rallentare il normale flusso d’aria riducendo le capacità estrattive dell’impianto e aumentando il dispendio energetico. cappe di aspirazioneUna scarsa manutenzione genera un’inevitabile aumento di cattivi odori ,che possono diffondersi dalla zona della cucina del ristorante agli ambienti adiacenti.

Più in generale la bonifica di un impianto di aspirazione di una cucina industriale si rende necessaria nel momento in cui, in seguito ad ispezione, ci si accorga che la quantità di particolato accumulato sia elevata, l’efficienza della cappa aspirante e di tutto l’impianto sia inferiore a quella progettuale o l’impianto sia contaminato.

Su AllForFood trovi tutto il necessario per allestire un impianto di aspirazione efficace ed efficiente nella tua cucina professionale. Nel nostro catalogo è disponibile una vasta offerta di cappe aspiranti, aspiratori cassonati o a torrino e ricambi ed accessori per mantenere il tuo impianto sempre in perfetto stato.

lunedì 21 settembre 2015

Il forno per pizza: sicurezza ed efficienza nelle cucine delle pizzerie

I destinatari dei nostri forni pizza professionali sono pizzerie, ristoranti, bar, hotel, tavole calde, panifici, insomma, la più ampia varietà di attività commerciali che producono e vendono pizza, ma anche pane, focacce e prodotti simili. Se anche tu lavori in questo settore e vuoi dotarti di una attrezzatura da pizzeria professionale, guarda il nostro catalogo on line: abbiamo un assortimento di forni per pizzeria ampio e di qualità, in grado di interpretare e soddisfare la più completa varietà di esigenze e di gusti. Il forno per pizzeria è per noi oggetto di interesse e di impegno da molti anni perché crediamo che la produzione di pizza meriti considerazione e attenzione e l’attività che su questa si incentra possa e debba essere valorizzata attraverso adeguate attrezzature per pizzeria. Abbiamo scelto così di offrire ai nostri clienti solo forni per pizzerie realmente efficienti e funzionali, con la giusta attenzione per un vero rapporto qualità/prezzo.Forno pizza Allforfood Tra la varietà di tipologie e modelli dei nostri forni per pizzerie professionali, potrai scegliere un forno per pizzeria elettrico, oppure optare per un forno pizza a gas: una natura e un funzionamento diverso, ma molti pregi e vantaggi per entrambe le tipologie di forni per pizza, fanno di queste macchine alimentari un’essenziale e irrinunciabile strumento di lavoro per le cucine professionali. E un forno per pizzeria di ultima generazione ha sostituito egregiamente, e perfino superato, il forno da pizzeria a legna: la cottura nei forni per pizzeria industriali di oggi, elettrici o a gas, è altrettanto naturale, grazie a materiali appositamente scelti e a strutture sapientemente realizzate. E con un forno per pizzeria di Allforfood potrai essere tranquillo anche dal lato dei costi di gestione e del rispetto dell’ambiente: tutti i nostri forni per ristorazione (forno per ristorante, forno per panificio, forno per pasticceria, forno per panetteria) garantiscono il risparmio energetico, il rispetto dell’ambiente e la sicurezza degli addetti ai macchinari. In questo clima di completa sicurezza gli operatori della tua cucina professionale potranno dedicarsi in modo efficiente e produttivo alla cottura delle numerose pizze dei clienti, beneficiando anche dell’alto livello tecnologico di queste attrezzature per pizzeria. I nostri forni per pizzeria sono altamente performanti per qualità della cottura, quantità della produzione, velocità di produzione e per dotazioni meccaniche ed elettroniche intelligenti e sofisticate. Con un forno per pizzeria di Allforfood  il controllo dell’operazione da parte dell’addetto è completo e il margine di errore sarà pari a zero.Attrezzature per la pizzeria E poi i nostri forni per pizza, come anche i forni per gastronomia, per pasticceria e panificazione e gli altri forni da ristorazione, sono esteticamente belli e accattivanti, così, se la cucina nel tuo locale è a vista, o vorrai portarvi il tuo affezionato cliente, l’immagine sarà assicurata!  Puoi beneficiare anche tu degli innumerevoli vantaggi che offre un forno per pizzeria professionale di Allforfood. Per farlo subito acquistalo velocemente on line!

venerdì 11 settembre 2015

Consigli per un utilizzo ottimale del girarrosto nelle cucine dei ristoranti

Nelle cucine dei ristoranti trovano posto le attrezzature per la cottura più disparate, a seconda del tipo di offerta che lo chef intende preparare. Normalmente non possono mai mancare cucine a gas, forni e friggitrici professionali, ma il resto delle macchine alimentari come cuocipasta, griglie a pietra lavica, brasiere, girarrosti, ecc. dipenderà proprio dalla tipologia della cucina del ristorante.
girarrosti professionaliIl girarrosto ad esempio, è un’attrezzatura per cucine professionali che viene utilizzata per preparare tagli grandi di carne o polli allo spiedo usando la tecnica di cottura a fuoco indiretto. Non potrà quindi mancare nelle brasserie e nelle bisteccherie, ma anche in alcuni tipi di ristorante e di tavole calde. È particolarmente indicato per arrosti o tagli di carne che richiedono una cottura a lungo termine ad una temperatura di 130 -150 gradi.
Durante l’uso dei girarrosti si dovrebbe porre una teglia, o comunque un raccoglitore, sotto lo spiedo, in modo da non macchiare o ungere il piano cottura con il grasso della carne.
I girarrosti possono essere alimentati con l’elettricità, il gas, la brace o la legna; normalmente il metodo di utilizzo è lo stesso, ma è bene sapere che il forno a legna richiede degli accorgimenti ulteriori. Innanzitutto se si usa la brace viva, bisogna fare attenzione che non faccia la fiamma; inoltre se si vuole aumentare la rapidità di cottura nel forno a legna, è necessario mettere qualcosa per chiudere la bocca del forno in modo che possa trattenere il calore senza dispersioni. Il vantaggio di usare i girarrosti nel forno a legna è quello di assicurare una cottura uniforme della carne, grazie alla riflessione del calore da parte della volta interna.
girarrosto per ristorantiA prescindere dal sistema di alimentazione, non si deve mai alzare il girarrosto dal motore, ma lo spiedo prendendo la parte bassa della struttura; bisogna ricordarsi di togliere la batteria quando non si utilizza lo spiedo elettrico; occorre posizionare una teglia sotto il girarrosto per raccogliere il grasso e infine è necessario ricordare la regola secondo cui maggiore è il diametro del pezzo di carne da preparare, minore deve essere suo il peso, perciò è meglio dividerlo e mettere più pezzi per ripartire il peso sullo spiedo e favorirne la cottura.
AllForFood.com, specializzato nella vendita di attrezzature per la ristorazione, ti offre una vasta scelta di macchine per la cottura nelle cucine dei ristoranti, come cucine a incasso, griglie a pietra lavica, girarrosti, friggitrici, forni professionali e molto altro ancora. Puoi farti consigliare da uno staff cortese e preparato e richiedere un preventivo gratuito.
v

lunedì 31 agosto 2015

Pale per pizza, i veri alleati dei pizzaioli professionisti

Il movimento di infornare e sfornare le pizze può essere ripetuto da un pizzaiolo che lavora all’interno di una cucina professionale addirittura fino a cinquecento volte al giorno. La pala per la pizza è uno di quegli utensili per pizzeria che viene utilizzato praticamente in maniera automatica e può avere un impatto considerevole, non tanto sulla qualità finale della pizza, quanto sulla produttività ed efficienza del pizzaiolo.
Quando si scelgono le pale per pizze non bisogna considerarle solo degli oggetti di trasporto, ma dei veri e propri accessori per pizzeria che devono adattarsi al tipo di forno professionale che si utilizza e al metodo di lavoro del personale.
pale pizza Innanzitutto il materiale: le pale per pizza possono essere in alluminio, in acciaio inox o in legno (in quest’ultimo caso bisogna fare attenzione se le norme ne permettono l’utilizzo per una determinata attività). Le pale per pizza in alluminio sono leggere e flessibili (permettono un effetto spatola) ed assicurano una buona maneggevolezza e un’ottima presa della pizza, a prescindere dal peso; molti pizzaioli lamentano però il pericolo di attaccamento della pizza sulla pala. Con le pale per pizza in legno si ha un maggiore peso, ma anche un maggior isolamento dal calore; questi utensili per pizzeria sopportano meglio le alte temperature, evitano l’attaccamento della pizza, poiché ne assorbono l’umidità ed hanno una durata praticamente eterna. Uno dei materiali più usati per le pale in legno è il faggio evaporato.. L’acciaio inox presente delle caratteristiche intermedie e si contraddistingue per elevata igiene, semplicità di pulizia e durabilità nel tempo, anche in caso di uso intenso.
Non tutte le teste delle pale per pizza sono forate. La pala forata presenta alcuni vantaggi come la maggiore scorrevolezza della pasta sulla superficie e la possibilità di far cadere la farina in eccesso (quella usata sul banco per stendere il disco di pizza). Questo aiuterà a non far bruciare il lato inferiore della pizza a contatto col forno. Infine, avendo un peso ridotto, la pala per pizza forata si caratterizza anche per un maggiore maneggevolezza.
accessori pizzeria Infine bisogna prestare attenzione alla lunghezza della pala e alla forma della testa; nella maggior parte dei casi questa scelta dipende da come il pizzaiolo è abituato a lavorare e dai forni pizza che utilizza: una pala troppo lunga potrebbe essere ingombrante nelle cucine di piccole dimensioni, mentre una troppo corta potrebbe non coprire tutta la platea del forno. La pala rettangolare garantisce una maggiore superficie, mentre quella rotonda permette di prendere la pizza anche lateralmente.
Studiando le caratteristiche e i pro e i contro dei diversi tipi di questi importanti utensili per pizzeria, ogni operatore sarà in grado di scegliere la pala per pizza a lui più congeniale.
Se sei in cerca di pale per pizza professionali  e altri utensili e accessori per pizzeria, puoi acquistarli comodamente da casa, su AllForFood.com, il primo negozio del web specializzato in attrezzature per la ristorazione e forniture alberghiere. Sfoglia il catalogo online ed ordina in pochi click tutto quello che serve per allestire la cucina della tua pizzeria.

domenica 16 agosto 2015

Lo spremiagrumi professionale: AllForFood seleziona per te i modelli più performanti e durevoli.

Nelle case degli italiani, così come nei bar, nelle tavole calde, negli stabilimenti balneari, negli alberghi e in molti altri esercizi commerciali, uno spremiagrumi non manca mai. Con questo strumento, dapprima manuale e poi elettrico, da sempre le nonne e le mamme italiane preparano aranciate, limonate e molte altre spremute di frutta. E con lo spremiagrumi professionale i bar e tante altre attività spremono frutta succosa, prime in assoluto le arance, per offrire ai loro clienti bevande tanto richieste, che, mentre dissetano e allietano un momento di pausa con il loro sapore gradevole, svolgono anche un’importante funzione nutritiva. Le arance e altri frutti contengono, infatti, un complesso di vitamine e sali minerali che rinforzano il nostro sistema immunitario, rivelandosi particolarmente utili nelle stagioni invernali, come perfetto antidoto ai malanni di stagione. Sembra, poi, che tale efficacia aumenti se l’assunzione di un’aranciata o di un altro tipo di spremuta avvenga immediatamente dopo la spremitura. Da questo punto di vista gli spremiagrumi professionali si rivelano lo strumento ideale, perché la preparazione della bevanda è talmente rapida da assicurare il servizio veloce al cliente e dunque la massima conservazione dei valori contenuti nella frutta. Così, perfino nelle case, le molte famiglie che consumano frequentemente spremute, soprattutto quelle con bambini piccoli, decidono di ricorrere ad uno spremiagrumi professionale, conquistate anche dall’assenza totale di sforzo che esso assicura. Se hai un bar e ti sei già dotato di macchine bar, come ad esempio gli erogatori di bevande fredde e calde, granitori, macinacaffé professionale, o frullatori professionali, uno spremiagrumi professionale non ti può di certo mancare. Sul nostro catalogo on line, al reparto bar e snack, avrai ampia scelta di spremiagrumi da bar: automatici a carico manuale, totalmente automatici, o elettrici. Tipologie diverse per funzionamento,capacità e velocità, e una vasta gamma di modelli dedicata alle più diverse esigenze di lavoro. E la nostra attenzione va sempre anche all’aspetto logistico e spaziale delle macchine per arredamento bar: troverai, infatti, grande assortimento anche in tal senso, dagli spremiagrumi professionali più imponenti e prestanti adatti a grossi carichi di lavoro, a quelli più piccoli e compatti adattabili a qualsiasi tipo di negozio, per chi vuole completare la sua offerta commerciale inserendovi succose spremute di frutta. Per realizzare succhi di arance e altri frutti naturali e salutari, con il vantaggio di una macchina da bar estremamente semplice da utilizzare rivolgiti ad Allforfood.com e acquista velocemente on line a ottimi prezzi! 

martedì 21 luglio 2015

Con una vetrina per gelateria AllForFood conservazione del gelato ed estetica del locale sono garantite.

L’estate è la stagione del gelato: soffice, gustoso, fresco, ma anche assortito nei gusti (creme e frutta di ogni tipo) e nella modalità di degustazione (coni, coppe di vetro, coppette a portar via). Le gelaterie, soprattutto quelle italiane, vantano una produttività lungo tutto l’arco dell’anno raggiungendo picchi di consumo d’estate, quando un buon gelato diventa il compagno ideale delle nostre calde giornate. Per gelaterie, bar, pasticcerie e ristoranti che vogliono servire un gelato gustoso e sano ai loro clienti macchine alimentari quali gelatiera, pastorizzatore e cuoci crema sono basilari, ma contemporaneamente esse hanno bisogno di specifiche attrezzature per gelaterie che le supportino nella conservazione del prodotto e nella sua presentazione e servizio al cliente. La funzione di una vetrina da gelateria, come pure di un banco per gelateria è questa, complementare ed essenziale nello stesso tempo. Un buon gelato si ottiene con gli strumenti adeguati, quali sono le gelatiere professionali, ma và presentato e offerto nel giusto modo, proprio come avviene in molti altri settori della ristorazione: una vetrina da gelateria robusta, dall’estetica lineare e pulita, sapientemente organizzata e allestita saprà creare quell’immagine attraente che colpirà il cliente valorizzando ed esaltando l’ottimo sapore del gelato che mangerà. A chi non è capitato di entrare in gelaterie dove i banchi da gelateria o le vetrine da gelateria, non fossero tenuti bene, facendoci passare la voglia di gelato che avevamo o portandoci, pur essendo il prodotto buono, a non volervi tornare nuovamente? O, analogamente, di non aver apprezzato un bar con un banco bar o una vetrina bar poco accoglienti e organizzati? Queste attrezzature per la ristorazione sono importantissime per gelaterie, pasticcerie, bar, ecc, e come tali devono essere scelte con cura da chi ai clienti vuole rivolgere un’offerta di qualità nella sostanza e nella forma. Con le vetrine per gelateria di Allforfood potrai farlo: la nostra attrezzatura per gelateria è professionale per le alte prestazioni che fornisce e per un’immagine curata e attraente che alimenta. Con i nostri numerosi modelli di vetrina per gelateria, il tuo gelato si conserverà perfettamente nella freschezza e nell’aspetto e la visibilità dei molteplici gusti che preparei sarà completa, creando un effetto colorato e vivace per il consumatore. E il nostro assortimento offre una vetrina per gelateria per ogni esigenza (ingombro, stile di arredamento, forme e colori), strutturata per garantirti estrema praticità di utilizzo e di pulizia, fondamentali se hai una gelateria dal flusso continuo e notevole. Se vuoi che la tua gelateria non passi inosservata, ma anzi, si crei un nome nel settore per qualità del prodotto e del servizio, procurati una delle vetrine per gelaterie di Allforfood.com e acquistala on line a prezzi molto competitivi!

mercoledì 15 luglio 2015

Arredare il ristorante: mobili per la sala e attrezzature di servizio

Arredare un ristorante significa acquistare non solo il mobilio per la sala in cui si fermeranno i clienti, ma anche tutto il necessario per effettuare il servizio in maniera veloce e precisa. Soprattutto nei grandi ristoranti, dove possono aver luogo banchetti e cerimonie, è necessario che ogni particolare sia curato e che il personale riesca a svolgere il proprio lavoro in maniera impeccabile.
sedie per ristoranteI tavoli del ristorante possono essere quadrati, tondi, ovali e rettangolari, a seconda del genere di locale: normalmente gli ultimi due vengono utilizzati per eventi particolari, mentre i primi in qualunque altro tipo di ristorante e pizzeria. Per quanto riguarda le sedie del ristorante invece, dovrebbero essere confortevoli, ma anche robuste e leggere, meglio ancora se impilabili. Le sedie per ristorante a poltroncina non sono molto pratiche perché troppo ingombranti e potrebbero intralciare i movimenti dei camerieri, ma sono di sicuro impatto estetico in particolari cerimonie.
Molto utili potrebbero rivelarsi anche le prolunghe e le plance per aumentare il numero dei coperti in sala: le prime hanno la stessa larghezza dei tavoli del ristorante e lunghezza variabile, a seconda dei posti che si vogliono aggiungere; le plance invece sono dei piani di grandi dimensioni e forme variabili che vanno fissati direttamente sul tavolo del ristorante, in modo da renderlo adatto a più commensali.
Venendo alla parte di arredamento del ristorante relativa al servizio, carrelli e gueridon sono due attrezzature molto utili soprattutto, durante i grandi pranzi. Il gueridon ha normalmente le stesse dimensioni del tavolo del ristorante e può essere dotato di ruote, o meno. arredo ristoranteServe ad effettuare il servizio al tavolo di cibi e bevande o può essere utilizzato come piano di appoggio, a fianco al tavolo del cliente. I carrelli invece sono caratterizzati da una dimensione e robustezza maggiore dei gueridon e per questo possono essere utilizzati anche per altre operazioni come lo sbarazzo dei tavoli del ristorante o per trasportare attrezzature. Esistono carrelli specifici per il servizio di antipasti, primi, secondi, dolci ecc. e possono essere dotati di cassetti per le posate.
La panadora è un altro elemento essenziale dell’arredo di ristoranti e pizzerie: si tratta di una consolle in cui vengono posizionati gli utensili e gli accessori necessari al servizio e all’allestimento dei tavoli, come posate, stoviglie, vassoi, tovaglioli, bicchieri e così via. La panadora viene utilizzata anche come piano di appoggio dai camerieri, che dovrebbero altrimenti fare più strada per andare e tornare dalla cucina, per trasportare gli utensili di cui necessitano. Solitamente è costituita da ripiani aperti o chiusi da sportelli, scomparti per le posate ed è dotata di ruote.
Su AllForFood, il primo negozio online specializzato in attrezzature e arredamento per la ristorazione, puoi trovare tutto il necessario per arredare con qualità e stile la cucina e la sala del tuo ristorante. Puoi realizzare il tuo tavolo personalizzato e acquistare sedie, panche, sgabelli bar, divanetti in pochi semplici passaggi comodamente da casa.

martedì 7 luglio 2015

Gli indumenti e gli accessori che compongono l’abbigliamento del cuoco

L’abbigliamento per cuoco, oltre che dalla classica giacca, è composto da una serie di elementi, ognuno dei quali svolge una funziona specifica per l’operatore che lavora nella cucina professionale. È importante sapere come scegliere e come utilizzare ogni parte della divisa da cuoco per proteggersi e non contaminare i piatti che si preparano.
abbigliamento ristorazionePartendo dall’indumento centrale dell’abbigliamento per la ristorazione, la giacca da chef dovrebbe essere in doppio petto per assicurare un maggiore protezione. Le maniche lunghe vanno arrotolate sopra i polsi per riparare le braccia da scottature e i bottoni devono essere apribili ed estraibili con un sol gesto, in caso di infortuni con liquidi bollenti o altri tipi di incidenti. Il colore consigliato è il bianco.
È importante proteggere anche la testa e il collo durante il lavoro nelle cucine dei ristoranti, ecco quindi che bisogna utilizzare un cappello o una cuffia, sia per evitare che possano cadere capelli nelle pietanze, sia per tenere al riparo il capo da sbalzi di temperatura, grasso e condensa. In commercio è possibile trovare anche versioni in carta, oltre che in cotone. Il collo va protetto con un fazzoletto, necessario per sbalzi termici e correnti d’aria.
Il torcione invece è una fornitura alberghiera che deve essere usata per afferrare tegami, recipienti e piatti molto caldi, anche se molti lo confondono con un panno da usare per pulire i piani di lavoro.
Passando alla parte inferiore dell’abbigliamento, i pantaloni da cuoco vanno scelti sempre di colore bianco oppure nella cosiddetta variante sale e pepe e devono essere dotati di tasche resistenti e capienti. Le donne devono evitare di indossare gonne o calze di nailon, perché non assicurano un’adeguata protezione alle gambe, ma anche perché creerebbero problemi in caso di scottature.
giacca da cuocoIl grembiule è un altro accessorio della divisa da cuoco importante per la protezione dell’operatore, soprattutto per la preparazione di piatti più “rischiosi”; deve essere indossato dalla vita fino alle ginocchia comprese. Anche questo dovrebbe essere di colore bianco o comunque chiaro.
Infine le scarpe devono consentire al cuoco di potersi muovere agevolmente in cucina, senza rischio di cadute e con il giusto comfort. Per questo devono essere chiuse dietro, solidali al piede e dotati di plantare anatomico e suole antiscivolo, inoltre il materiale, nel rispetto della norma EN 20346, dovrà essere tale da resistere al versamento di liquidi molto caldi e alla caduta di oggetti contundenti.
Su AllForFood puoi acquistare tutte le migliori forniture alberghiere online in pochi rapidi passaggi. Sfoglia la sezione dedicata all’hotelleria e scopri tutta l’offerta relativa all’abbigliamento per la ristorazione, utensili per cucine professionali, accessori per hotel e ristoranti e molto altro ancora. Puoi anche chiedere un preventivo gratuito senza alcun impegno.

lunedì 29 giugno 2015

La sfogliatrice: risparmio di tempo ed energia in pasticceria

La sfogliatrice è un macchinario per pasticcerie, panifici e pastifici di cui non si parla tantissimo, ma che permette di risparmiare molto tempo nella preparazione della sfoglia. La sua versatilità ne permette l’utilizzo in molteplici attività di ristorazione.
sfogliatrici professionaliQueste attrezzature permettono di impastare le materie prime ed effettuano la laminazione dell’impasto al fine di ottenere la sfoglia, che poi potrà essere usata nella raviolatrice per ottenere i ravioli, per realizzare differenti tipi di pasta o per creare altri prodotti dolci e salati (croissant, rustici ecc.).

Esistono tre tipologie di attrezzature per pasticceria e pastifici: le sfogliatrici manuali, semi automatiche e automatiche. Le prime due sono composte da una vasca inox impastatrice, in cui vengono mescolati gli ingredienti, che si ribalta nei cilindri laminatoi (sempre in acciaio inox) di spessore regolabile, nei quali l’operatore passa l’impasto per creare la sfoglia. Questa tipologia di macchinario per pasticcerie è praticamente indistruttibile.
Nelle sfogliatrici semiautomatiche il lavoro dell’operatore è reso ancora più agevole perché non c’è la maniglia, che normalmente si trova nei modelli manuali, ne’ è necessario dover impostare un computer, di cui invece possono essere dotate le sfogliatrici automatiche. La semplicità di utilizzo è sicuramente il punto di forza di questa attrezzature per pasticcerie per chi vuole essere si al passo passi con i tempi, ma non vuole rivoluzionare il proprio metodo di lavoro.
pasticceria sfogliatriceLa sfogliatrice automatica è costituita da una vasca per l’impasto e da tre coppie di cilindri che lo laminano in maniera automatica senza l’intervento dell’operatore. La sfoglia esce su un nastro che la fa rotolare automaticamente su un rullo, pronta per essere lavorata.

Le sfogliatrici professionali sono divenute ormai un must in tutti i laboratori delle pasticcerie, ma anche in tutti quei panifici, pastifici e hotel che devono essere in grado di soddisfare una domanda elevata.
Su AllForFood puoi trovare non solo le migliori sfogliatrici, ma anche altre attrezzature per pasticcerie e panifici indispensabili come forni a convezione, impastatrici professionali, raffinatrici, ecc. Sfoglia in pochi click il catalogo online di AllForFood con più di trenta mila articoli per la ristorazione ed effettua il tuo ordine comodamente da casa.

venerdì 19 giugno 2015

Il forno statico di AllForFood, la soluzione ideale per alte prestazioni e bassi consumi

Se preferisci la cottura statica dei cibi, quella cioè in cui il movimento dell’aria non è forzato, ma naturale, sicuramente il forno statico è la macchina alimentare che fa per te. Rispetto ai forni a convezione, infatti, nei forni statici, sia nel caso di un forno elettrico professionale, come in quello di un forno a gas per pizzeria, ristorante, pasticceria, o panificio, il calore viene trasmesso per irraggiamento, con una diffusione uniforme ma meno diretta, e con una minore modificazione delle caratteristiche fisiche e organolettiche dei cibi, percepibile anche a livello sensoriale di gusto. I risultati offerti da queste attrezzature per la ristorazione sono veramente ottimi e per questo motivo l’utilizzo di questa tipologia di forni professionali è consigliabile per i più diversi settori della ristorazione: pizzerie, pasticcerie, panifici, ristoranti, alberghi, ecc. Qualsiasi tipo di alimento con un forno statico professionale ottiene una cottura perfettamente uniforme, senza rischi di seccarsi o bruciacchiarsi in qualche punto e in questo senso l’aiuto pratico e la tranquillità che ne derivano per gli addetti delle cucine professionali sono notevoli. Le temperature impiegate dal forno statico, inoltre, sono meno elevate di quelle di un forno a convezione e di conseguenza i consumi energetici minori, il che si traduce in costi inferiori, aspetto di particolare importanza per le attività che hanno grandi volumi di produzione. E’ sicuramente il caso delle pizzerie e delle pasticcerie italiane, per i quali scegliere un forno per pizzeria statico e un forno da pasticceria statico rappresenta una valida soluzione da più punti di vista.
Sul nostro catalogo on line, al reparto forni elettrici, ti abbiamo riservato una sezione appositamente dedicata ai forni elettrici statici per pasticceria e panificazione dove, tra diversi modelli, troverai sicuramente il forno statico più adatto alle tue esigenze, per caratteristiche tecniche, dimensioni e molto altro. Con uno dei nostri forni statici professionali la pizza o il pane che sfornerai avranno conservato il grado di umidità interna ottimale e quindi riuscirai a garantire ai tuoi clienti la giusta morbidezza che si aspettano; e lo stesso varrà per le torte, le crostate, i biscotti e le tante altre golosità che offrirai loro. E il personale della tua cucina professionale riuscirà a monitorare con semplicità e comodità la cottura, grazie all’ottimo sistema di illuminazione interna e a pannelli comandi estremamente ergonomici che caratterizzano i nostri forni statici. E come vedrai tu stesso dalle foto e dai dati tecnici che troverai on line, un forno statico di Allforfood è un’attrezzatura per la ristorazione moderna non solo per i minori consumi che richiede, ma anche per un design innovativo e il poco ingombro che ti offre. Tanti vantaggi in una sola macchina alimentare, per usufruirne subito acquistala on line in modo semplice e veloce!

martedì 16 giugno 2015

Manutenzione e pulizia dei mobili del bar: come effettuarla senza rovinare rivestimenti e finiture

Una delle mansioni, sicuramente poco piacevole, ma che rientra a pieno titolo tra le attività svolte dal barman è quella della pulizia e manutenzione dell’arredo del bar. In linea di massima i mobili del bar devono essere puliti con un panno morbido leggermente inumidito, mentre l’utilizzo di pagliette abrasive è fortemente sconsigliato per non graffiare le finiture. Se questo è vero in generale, è anche vero che ogni tipo di materiale richiede una pulizia specifica in base alle sue caratteristiche.
Uno dei materiali più usati per l’arredo del bar, soprattutto per il retrobanco e il banco bar è l’acciaio inox, resistente alla corrosione e semplice da pulire. Il calcare dell’acqua potrebbe lasciare residui sull’acciaio, per questo è consigliato pulire con un buon detergente liquido non aggressivo e una spugna morbida e infine asciugare con un panno che non lasci residui. Assolutamente da evitare spugne abrasive e fare attenzione a non appoggiare per lungo tempo oggetti troppo caldi, per evitare il distacco della lamina di acciaio, ne’ oggetti ferrosi bagnati, che potrebbero generare macchie di ruggine. Anche le creme apposite per acciaio inox sono indicate per pulire, disinfettare e lucidare le superfici.
Molte parti dei mobili del bar come gli zoccoli o le gole delle bancaline possono essere in acciaio verniciato a polveri, come protezione contro la corrosione e per un motivo di estetica. In questo caso la pulizia va effettuata con una spugna imbevuta di acqua e un detergente neutro.
Per le superfici laccate di tavoli e sedute bar occorre prestare particolare attenzione sia per quanto riguarda la manutenzione che l’utilizzo quotidiano, in quanto sono le più delicate: attenzione ad urti con oggetti appuntiti ed evitare l’uso di pagliette abrasive, ammoniaca, acetone, trielina e cera, per evitare la formazione di aloni opachi. In questo caso si potrebbero usare dei normali detergenti per vetri e un panno morbido.
A volte si possono trovare nei locali anche dei tavoli da bar o altri elementi di arredo in vetro temperato, che è più resistente rispetto al normale vetro non trattato. Il vetro temperato infatti  ha una maggiore resistenza alle macchie, al calcare e alla rottura. Anche in questo caso si possono usare i prodotti detergenti per vetri.
Infine ecco alcuni consigli per il marmo e altri materiali porosi a base di carbonato di calcio: l’arredo bar rivestito da questo genere di materiali va pulito subito in caso di macchie (specie se di sostante acide come vino e limone), proprio a causa dell’elevata possibilità di assorbimento e per questo è consigliato l’utilizzo di sottobicchieri e tovagliette. La pulizia quotidiana può essere effettuata con una spugna umida, mentre quella periodica con prodotti appositi per il marmo, sempre assicurandosi che si non tratti di un detersivo acido. I detergenti migliori sono quelli neutri oppure composti da due parti di acqua e una di alcol.

Visita la sezione di AllForFood dedicata all’arredamento per bar, ristoranti e hotel: troverai i migliori complementi di arredo appositamente pensati per allestire tutte le attività di ristorazione con praticità e stile.

mercoledì 3 giugno 2015

Coltelli professionali: conoscere le caratteristiche degli utensili delle cucine professionali è il primo requisito per utilizzarli in maniera corretta

L’allestimento di un ristorante richiede la conoscenza di tutti gli utensili per cucine professionali, per capire quali siano i più adatti alle proprie esigenze e per effettuare una selezione in maniera ragionata. Tra le forniture alberghiere più importanti (ma anche quelle che richiedono una particolare attenzione nell’utilizzo) rientrano i coltelli professionali e altri utensili per cucine industriali destinati sempre alla preparazione dei cibi.
Prima di addentrarsi nelle diverse tipologie di coltelli professionali è bene conoscere e ricordare alcune norme da rispettare in una cucina di un ristorante.
utensili cucine professionaliInnanzitutto le attrezzature della cucina, ma in particolar modo i coltelli e gli utensili delle cucine professionali, devono essere essere trattate con la massima cura; se i coltelli sono di proprietà del cuoco, questi è bene che incida le iniziali del suo nome sul manico, per evitare di confonderli o smarrirli; la pulizia dei coltelli professionali e di tutte le altre attrezzature spetta a chi i ha utilizzati; i coltelli non devono mai essere lasciati nel lavello delle pentole; bisogna ricordarsi di mantenere sempre la punta del coltello rivolta verso il basso, quando ci si sposta all’interno della cucina; infine non si deve dimenticare di riporre i coltelli professionali nell’apposita coltelliera e mai alla rinfusa, per evitare possibili incidenti.
Per quanto riguarda le diverse tipologie di coltelli professionali, la cucina di un ristorante di livello dovrà certamente essere dotata di una serie di modelli da usare per le preparazioni più disparate: un pilucchino a lama ricurva e dritta per pelare e tornire frutta e legumi; un coltello per filettare (dalla lama sottile e flessibile, lunga circa 16- 20 cm), utilizzato per togliere i filetti alle sogliole e ai rombi e per cisellare le verdure; un coltello per disossare le carni, con lama corta e molto rigida; un coltello da macellaio stretto, la cui lunghezza della lama varia da 16 a 22 cm, utilizzato nella lavorazione della carne; un forchettone per girare e maneggiare gli arrosti; un coltello per polpa, con lama lunga 25-33 cm, per tagliare a fette grossi pezzi di carne; un coltello stretto e liscio per tagliare carne cotta e affettati; un coltello a lama ondulata per tagliare pane, canapé ed altro; dei trincianti leggeri, medi e pesanti, per tagliare e tritare alimenti dalle diverse consistenze e infine una spatola in acciaio che serve per girare, spalmare o decorare (chiamata anche spatola di pasticceria), con lama flessibile e una lunghezza variante da 12 a 36 cm.
Se sei in cerca dei migliori coltelli professionali o di altri utensili e accessori per le cucine dei ristoranti, puoi trovarli su AllForFood ad un prezzo conveniente. Richiedi subito un preventivo personalizzato: lo staff di AllForFood, professionale e cordiale, ti darà i consigli di cui hai bisogno per scegliere le attrezzature più adatte alla tua attività.

martedì 26 maggio 2015

Il forno a convezione di AllForFood, il valore aggiunto di pasticcerie, panifici e ristoranti

Perché acquistare un forno a convezione? Ci sono molti validi motivi per farlo. Non è un caso che molti esercizi commerciali da qualche decennio a questo parte si siano sempre più orientati sull’utilizzo di questa tipologia di forni professionali. Il forno a convezione infatti soddisfa tre esigenze primarie per ristoranti, pizzerie, pasticcerie, panifici, panetterie, ecc: la perfezione della cottura, la rapidità dei tempi, la riduzione dei consumi energetici. E questo mix di fattori è attraente per qualsiasi tipologia di attività: ecco perché tra i forni da ristorazione più usati (forno da pizzeria, forno da ristorante, forni per panificio, forni per pasticceria, ecc) si trovano sempre più i forni a convezione professionali. In un forno a convezione, poi, l’uniformità di cottura che si ottiene con la circolazione forzata dell’aria operata dalle ventole, si accompagna ad un altro grande vantaggio per gli operatori delle cucine professionali: si possono cuocere più cibi contemporaneamente su piani diversi in modo efficiente, proprio perché l’aria sprigionata in questo modo riesce a circolare all’interno di tutta la camera di cottura. E l’effetto secchezza, che talvolta anche in buoni ristoranti, pizzerie, o pasticcerie ci è accaduto di provare, con un forno a convezione è pressocchè impossibile: carni succose, torte morbide, biscotti friabili, ogni tipologia di alimento viene valorizzato nella sua peculiarità, ma non risulta mai secco. E con in nostri forni a convezione per gastronomia e forni a convezione per pasticceria, sia nella tipologia forni elettrici, sia nella tipologia forni a convezione a gas, gli operatori della tua cucina professionale saranno supportati da una serie di dotazioni meccaniche e tecnologiche altamente intuitive e pratiche da usare, che rendono questa macchina alimentare, di natura più complessa di un forno a gas per pizzeria o per ristorante, pratica e altamente performante. I nostri forni a convezione per gastronomia, come anche i forni a convezione per pasticceria e panifici, hanno termostati, timer con arresto di fine cottura, illuminazione e molti altri elementi che garantiscono la sicurezza dell’operazione di cottura. Inoltre Allforfood ti propone una gamma di modelli tra cui scegliere veramente assortita, non solo per caratteristiche tecniche, ma anche per i più diversi volumi di produzione, e le più diverse esigenze di spazio e di prezzi. Visiona la nostra offerta di forni professionali sul nostro catalogo on line: potrai avvalerti di un nostro validissimo forno a convezione, oppure preferire altrettanto efficienti forni industriali, e molto altre attrezzature per panifici, pasticceria e gastronomia. Queste attrezzature per la ristorazione sapranno valorizzare la tua offerta gastronomica, di pizza o di pasticceria, acquistale velocemente online!